Il percorso che presentiamo nasce nel 2002, dopo una “3 sere” tenuta dalla teologa Stella Morra dal titolo: “Cercando radici: vivere secondo lo Spirito” che ci ha aiutato ad individuare criteri da privilegiare nella vita comunitaria per divenire soggetti corresponsabili della propria progettualità.
È evidente che dobbiamo comunque tener conto di tutta la storia della nostra parrocchia, sin dalla sua edificazione nel 1992, per esprimere più significativamente il suo carattere, le sue peculiarità e aspirazioni.
Dal 2002 intraprendemmo un lungo cammino di consapevolezza che ancora oggi ci vede come Comunità in cammino: essere Chiesa qui e ora, dei laici impegnati attivamente; corresponsabili della vita comunitaria secondo le novità e le aperture del Concilio Vaticano II.
In questo percorso ci siamo fatti aiutare da alcuni testi e alcune esperienze. Ricordo il testo di Louis Gallo: “Alla radice Gesù di Nazareth e il suo grande progetto a favore degli uomini” da cui siamo partiti per tracciare un profilo del Discepolo di Gesù, alla luce del mondo in cui viviamo.
Dopo esserci dedicati al profilo del Discepolo di Gesù, dal 2003 abbiamo cominciato a mettere a fuoco il profilo della comunità cristiana: qual è il tempo e il luogo in cui ci è dato di vivere come discepoli e come comunità di Gesù Cristo?
Abbiamo ascoltato tre esperienze di altre Comunità cristiane molto intense e diverse tra loro, cercando di focalizzare la nostra attenzione su quanto di questi racconti poteva aiutarci a creare un profilo di comunità ideale: un’autentica esperienza di Chiesa, un vero “mosaico di pietre vive”, luogo dove il discepolo sperimenta pienamente il suo sacerdozio battesimale, la sua dignità regale e profetica, la sua capacità di collaborare all’opera di Dio come membra indispensabili dell’unico corpo che è Cristo.
 

In questi anni abbiamo periodicamente presentato il nostro progetto, il lavoro compiuto fino a quel momento, al nostro Vescovo: prima al Cardinale Vicario Camillo Ruini, nel gennaio 2003 e poi ancora due incontri con l’allora vescovo del nostro settore mons. Luigi Moretti e ancora un altro incontro più recente con l’attuale vicario Agostino Vallini, perché questo progetto fosse inserito in un contesto di Chiesa allargata e non venisse percepito come un’attività locale di un gruppo di persone. È stata un’occasione per confrontarci con il magistero dei Vescovi, per mettere in comune quel patrimonio di esperienza ecclesiale nella quale il Signore ci parla e ci indica la strada.
È un cammino lungo, non conosciamo la strada perfettamente, ma negli anni qualche direzione l’abbiamo già intrapresa e questo ha segnato il nostro percorso in maniera profonda. Ci ha dato un’identità, ci ha permesso di fare delle scelte, di andare a volte anche “controcorrente” ma sempre con la totale certezza che è il Signore che traccia il nostro cammino, è Lui che disegna le nostre vite come discepoli suoi e come comunità che vive della Sua Parola e spezza il pane ogni giorno nel Suo nome.
documenti del progetto pastorale parrocchiale da questo link puoi scaricare, consultare e conservare tutti i documenti fin qui prodotti



Documenti del magistero
- Lumen Gentium
- Gaudium et Spes
- Christifideles Laici
- Novo Millennio Ineunte

Su Gesù Cristo
- Luis A. Gallo, Gesù di Nazaret, Elle Di Ci
- Eloi Leclerc, Il regno nascosto, Cittadella Editrice
- Juan Mateos e Fernando Camacho, L'alternativa Gesù e la sua proposta per l'uomo,
  Cittadella Editrice
- Carlos Mesters, Con Gesù controcorrente, Cittadella Editrice

Sulla Chiesa
- Severino Dianich, Una Chiesa per vivere, Edizioni Paoline
- Luis A. Gallo, La Chiesa di Gesù, Elle Di Ci

Sul nostro tempo
- Silvano Fausti, Elogio del nostro tempo, Piemme

Sul Concilio Vaticano II
- Gerardo Luigi Cardaropoli, Vaticano II, EDB
- Gustave Martelet, Non dimentichiamo il Vaticano II, Elle Di Ci